Ricerca articoli

Sabato, 04 Febbraio 2012 10:33

Colli di S. Fermo. 31.01.12

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)



Seconda escursione tutta con la neve sotto i piedi e sopra la testa. Nessuno ha avuto paura. Abbiamo camminato per un'ora e mezza in silenzio...... ma quale silenzio!?... Carlo del CAI ha provato ad intonare una canzone di montagna e in tanti gli siamo andati dietro.... abbiamo cantato e urlato alcune canzoni, tanto nessuno poteva sentirci. Che libertà eccezionale.... nessuno ci sente e nessuno ci giudica. Non ci sono operatori, mogli o mariti, a richiamarci all'ordine. Non abbiamo sentito nessuna voce del tipo "Ma che stai facendo?","Ma perchè urli così?", "E se qualcuni ti sentisse?", "Ma non è educato urlare. Un po' di contenimento, per favore".  Ci siamo riscaldati camminando e cantando, tranne Valentina che non ha digerito qualcosa al mattino e ha sentito freddo per tutta la camminata.Arrivati in vetta vedevamo il grande piazzale dove avevamo parcheggiato le macchine... c'erano solo le nostre due. Ci siamo sentiti coraggiosi e orgogliosi.
Abbiamo pranzato in una trattoria molto semplice e accogliente. La signora, molto gentile, ci ha preparato casoncelli, polenta e cinghiale. Un profumo... !!! Il tutto alla modica cifra di 10 euro a testa. Abbiamo digerito tutto e subito... e mentre noi concludevamo con un buon caffè, Valentina si è fatta una cioccolata fumante con un panino intero. Alla faccia dell'indisposizione delle ore precedenti! Per non parlare che Giorgio in comunità è a dieta... ma in montagna si è sbranato tutta la pappa buona.
La neve intanto ha imbiancato la strada asfaltata. Siamo scesi con prudenza, ma Sabrina, eccellente donna di mare, non era abituata a guidare sui tornanti di montagna e per di più innevati. A metà strada ha chiesto aiuto. Ed ecco il Gianni, valoroso maschio del CAI, pronto a predere il suo posto alla guida del Doblò. E così siamo arrivati a casa sani e salvi, pronti per la prossima impresa.

 

Letto 1924 volte Ultima modifica il Mercoledì, 13 Febbraio 2013 22:40
Altro in questa categoria: « Prima escursione: M. Pora