Ricerca articoli

Lunedì, 27 Febbraio 2012 13:37

Piani dell'Avaro, 22.02.12.

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Terza escursione. Cielo limpido, sole caldo e poca neve. Escursione piacevolissima. Abbiamo tre ospiti nuovi: due signori della comunità pubblica di Vaprio e un signore del CAI di Vaprio. Il primo tratto è il più impegnativo ma superato senza problemi. La salita alla cappelletta è leggera e così ci gustiamo il piacere di camminare nella neve sotto un bel sole caldo. Chissà se la prossima volta potremo camminare ancora sulla neve. Speriamo di si, è troppo bello. Abbiamo visto un camoscio solitario che mangiava la poca erba che spuntava dalla neve. E sopra di lui volteggiavano due aquilotti affamati. Hanno girato a spirale su di lui per un bel po' di tempo, poi hanno abbandonato l'idea di pranzare perchè la preda era troppo grande. Morale: meglio crescere in fretta e diventare grandi e grossi per evitare sorprese.

  Dopo la sosta alla cappelletta, alcuni sono scesi subito al punto di partenza. Altri invece avevano le forze per proseguire ancora per un'oretta. Il panorama era stupendo. Un peccato scendere per pranzare. Ma qualcuno la pensava diversamente: lo stomaco cominciava a reclamare i suoi diritti. E allora siamo scesi verso il ristorante. Pizzoccheri, polenta taragna e spezzatino. Tutto buonissimo. Dopo il pranzo siamo usciti a prendere il sole col naso all'insù per vedere se passava qualche aquilotto giocherellone. Niente da fare. Allora abbiamo preso la via del ritorno. Stanchi ma contenti.
Letto 1042 volte Ultima modifica il Mercoledì, 13 Febbraio 2013 22:40