Ricerca articoli

Domenica, 22 Marzo 2009 21:06

rotaryadi

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Da qualche anno la Cooperativa Sociale Le Vele e il Rotary dell'Adda si sono conosciuti e si sono piaciuti. Si sono reciprocamente invitati a cena e, tra una chiacchierata e l'altra, si è parlato delle Rotaryadi. L'Associazione Il Germoglio, nata dalle Vele, ha partecipato a queste cene e quando ha trovato una nuova mamma affidataria (la Presidente) ha cominciato a diventare più grande e desiderosa di partecipare ai giochi che i grandi Club dei Rotary organizzano ogni anno: le rotaryadi appunto.

Sempre chiacchierando, si è saputo che il Club del Rotary vincitore delle rotaryadi sceglie a chi assegnare il premio finale. Le Vele e Il Germoglio si sono guardati e hanno pensato che il loro progetto di rendere più autonomi alcuni loro soci attraverso un lavoro e una casa poteva ben valere uno sforzo. Allora hanno pensato di sostenere il Rotary Club dell'Adda partecipando ai giochi con un grande desiderio di fare bella figura nelle gare previste.

La prima gara, quella del bowling, è stata vinta proprio dal Rotary dell'Adda con i suoi grandi campioni. Noi ci siamo solo tanto divertiti e abbiamo provato il piacere di conoscere nuove persone simpatiche e alla mano.

insieme al boowling

Nella seconda gara, quella di sci alpino, siamo andati a Bormio a sostenere il nostro Rotary. E' stata una giornata piacevole e distensiva in cui abbiamo potuto toccare con mano la disponibilità e la vicinanza di tutti i rotariani. La terza gara, quella delle bocce, ci aveva preoccupati perchè nessuno di noi aveva mai provato ad avvicinarsi a questo sport. Allora la Presidente del Germoglio ha sfoderato tutte le sue energie per trovare una soluzione: in pochi giorni aveva trovato un gruppo di bocciofili che, con l'assessore in testa, si sono resi disponibili ad insegnarci qualche regola per non sfigurare nella gara vera. Per la prima volta mettevamo i piedi in un vero campo di bocce. Ci siamo allenati per tre sere con l'aiuto di arbitri molto comprensivi e stimolanti. Abbiamo così scoperto inaspettatamente di aver trovato dei campioni: Tiziana, Elena , Daniele, e altri. Nella gara vera che si è disputata a Monza siamo stati felici di aver ben figurato e di avere anche battuto persone più preparate di noi. <!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } --> <!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } --> <!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } --> Nella gara delle carte, non potendo giocare in parte per regolamento e in parte per nostre difficoltà organizzative, gli operatori hanno dato il loro contributo partecipando alla cena e sostenendo moralmente i giocatori rotariani dell'Adda, che unicamente per le nostre dita incrociate e gli scongiuri, hanno agguantato il terzo posto. Nella camminata lungo l'Adda siamo stati numerosi e festosi. Abbiamo corso in casa e il Rotary dell'Adda ha stupito di nuovo i club rivali: anche questa volta eravamo in tanti e non abbiamo versato sudore invano. Degni di nota il percorso stupendo e il pranzetto preparato con cura e con cibi azzeccati: e bravi i rotariani dell'Adda! Non abbiamo partecipato al Rotary Day perchè alla domenica i germoglietti e i velisti tornano nelle loro famiglie a fare festa. Tranne che in questo giorno, abbiamo vinto tutte le altre gare di partecipazione e con le vittorie e i piazzamenti dei rotariani dell'Adda abbiamo anche conquistato il primo posto assoluto. <!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } --> <!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } --> Il 9 giugno a Monza, nel ristorante proprio sulla linea del traguardo dell'autodromo, siamo stati ammirati e invidiati. Il Presidente del Rotary dell'Adda è stato sommerso da coppe, targhe, applausi, fotoricordo e quant'altro per aver raggiunto dopo ben 13 anni l'ambito 1° premio assoluto. Il nostro orgoglio più grande prò è stato quello di aver contribuito per la prima volta con una partecipazione così numerosa e festosa da parte di tutti gli ospiti e operatori della Coop. Vele e da parte dei soci dell'Ass. Il Germoglio: grandi! Le rotariadi ci hanno permesso di partecipare seriamente allenndoci con impegno e fatica. Per qualche ora abbiamo anche dimenticato i nostri abituali problemi e ci siamo sentiti un po' più “sani”vicino a persone che godono di migliore salute. Ora siamo contenti di aver partecipato alle olimpiadi rotaryane. Abbiamo conosciuto persone brave e attente alle nostre particolari caratteristiche. Hanno tutto il nostro rispetto e la nostra riconoscenza. Viene spontaneo ringraziare tutti per averci dato l'occasione di vivere momenti di vero piacere. Di questi giochi ci ricorderemo a lungo e le fotografie ci aiuteranno a ricordare e a chiacchierare piacevolmente di questi momenti trascorsi insieme. Grazie di cuore a tutti i soci dei Rotary Club.
Letto 1390 volte Ultima modifica il Domenica, 10 Marzo 2013 20:44