Ricerca articoli

Spettacoli

Spettacoli (10)

Lunedì, 21 Gennaio 2013 20:00

Spettacolo del 1° dicembre 2012

Scritto da

C’è chi arriva in anticipo di (almeno) mezz’ora per prendere posto. Io invece arrivo in ritardo, o al massimo appena in tempo: sul filo del rasoio. Anche

questa volta sono arrivata, con famigliari al seguito, a festa iniziata.

 

Non è proprio tutta colpa mia: trovare l’ingresso dell’auditorium è stata un po’ un’impresa. Però non tutto accade per caso.

 

 

Per mesi, come assistente sociale della cooperativa Le Vele avevo osservato con interesse, seppur dall’esterno, il fervore creativo che caratterizzava le

serate del mercoledì al circolo Arci Il Germoglio.

Domenica, 04 Marzo 2012 15:11

IL CARNEVALE 2012

Scritto da

{jcomments on}Questa storia comincia mentre sta arrivando il carnevale, la zia Rosy, che non si fa i fatti suoi manco a legarla, comincia a strepitare e a proporre.

Chiede che ci si preparino dei costumi e che si partecipi alla sfilata del 18 febbraio per le vie di Vaprio d'Adda.

Quando si fissa su una cosa in un modo o nell'altro ci riesce ed ecco arrivare il primo costume quasi finito.

È un insieme di piume ritagliate nella carta metallizzata verde.

Da quel cumulo di carta ritagliata prendono forma un paio d'ali, un coprispalle, un pettorale e una lunga e morbida coda. Bene, adesso vedremo se a qualcuno piacerà e se alla fine il Germoglio parteciperà al “carnavà da Vavar”-

Non c'è storia, il Germoglio ha partecipato.

Ma ecco la diretta interessata, adesso sentiamo che cosa avrà da dire, sperando che sia breve!

Ehm, zia Rosy, ci racconti cosa è successo dopo la presentazione del costume verde? Con parole tue ovviamente

Risponde zia rosy (sigh)

Ho il costume presentato

la mia tesi perorato,

un silenzio lungo e strano

scivolar facea di mano

questa idea un po' farlocca

che non parea passar di bocca.

Ma ecco, gran portento,

partecipar volea contento

di soci almeno un paio,

finalmente fuor dal guaio.

Or s'inizia a lavorare,

il costume a preparare.

Quello verde vuole Ernesto

è già pronto, si fa presto.

Mara ecco ad aiutare

tante piume a ritagliare

Valentina vuole il rosso

e ritaglia a più non posso.

Oh che bello per Elisa

che d'uccello alla divisa

deve tosto rinunciare,

a Venezia deve andare.

È Marisa diffidente,

non può esser divertente!

Ma il costume è argento e blu

e lei non diffida più.

Edoardo, assai cortese

tante piume insieme ha prese!

Beh, i costumi son tre,

fanno quattro poi con me.

Ma ecco Enzo adesso arriva

un sorriso ed un evviva,

c'è un costume adesso in più:

è un maschietto... son due blu.

Ma! si sveglia Villa Gatta

ecco Mario! È corsa matta.

Siamo sei in questo stormo

ed il gruppo adesso formo.

Sarà Mario tutto d'oro.

Carta, stoffa e un gran lavoro.

Tutto è pronto! Oppure no?

io.. che colore metterò?

Tutto nero! Com'è cupo

non mi posso sentir lupo!

Come l'Arlecchino fece

quel di tutti al nero pece

metto insieme perché ora

il mio cuore si colora.

Siamo qui nel carnevale

pur se Enzo, ahimé, sta male.

Al suo posto Roumy avanza

e si lancia nella danza.

Ma son troppe le parole,

che non bastano da sole,

ora tocca a quelle foto

che scattarono nel moto

quegli amici ben disposti

che ci seguirono nei posti

che il corteo presto toccò

e da cui poi ritornò.

Ringraziamo la zia Rosy, magari un po' prolissa, che ci ha raccontato il carnevale 2012 del Germoglio e andiamo a vedere le fotografie.

Alla prossima.

Martedì, 12 Luglio 2011 21:27

Festa Patronale di Vaprio d`Adda

Scritto da

Eccoci pronti per una nuova avventura, domenica 26 giugno ci sarà una manifestazione in paese legata alla festa patronale (S. Pietro e Paolo – 29 giugno) e noi ci vogliamo essere.

É tutto un fervore di attività, ci sono le magliette da dipingere, lo striscione da preparare, i pieghevoli da sistemare, gli oggetti da mettere a disposizione per la raccolta fondi ad offerta libera da scegliere.

Acci... ce la faremo? Mancano solo pochi giorni, l'agitazione si fa avanti quando …... squilla il telefono e il nostro amico Giuseppe Pezzi ci propone un'ulteriore sfida.

Ci sono 12 pannelli da sistemare, nessuno si propone e allora si pensa al Germoglio …. Eh già, secondo voi il Germoglio non accetta le sfide?

Il lunedì precedente la festa arriva il camioncino carico di pannelli da pulire e da rivedere …. primo risultato ottenuto è un vetro rotto del doblò della cooperativa Le Vele, per fortuna le cose si sistemano e possiamo scaricare i pannelli nel corsello dei garage della Residenza la Gabbianella.

Urka, come sono ridotti, un vero disastro ….. come faremo? Mah per ora puliamoli, poi vedremo.

Giuseppe ci suggerisce di ridipingerli con della cementite visto che i danni sono davvero troppi, con un po' di titubanza accettiamo e Fabio e Giuseppe partono per fare spese.

Proteggiamo il pavimento del corsello con dei fogli di plastica e si parte per ridipingere tutto.

Il nostro pittore migliore è Fabio, che ci mette attenzione e cura e, alla fine di due giorni faticosissimi ma di grande resa, i pannelli sono perfetti, sembrano nuovi!!!!!!!!!!!

SIAMO BRAVIIIIIII!

Per dire il vero saremmo stati ancora più bravi se a qualcuno fosse passato per la mente l'idea di fotografare i pannelli prima e dopo, ma, ovviamente, nessuno ci ha pensato se non troppo tardi.

Siamo stanchi, ma sappiamo che tre pannelli saranno a nostra disposizione e potremo appenderci le nostre magliette, i nostri pieghevoli, i nostri cartelli, ma …...........

alla prossima puntata il racconto di domenica 26 giugno, giornata faticosa, ma di grande soddisfazione.

Lunedì, 02 Novembre 2009 23:58

concerto scuola Ciserano

Scritto da

Ma che bel concerto! Dall'inizio alla fine con gli occhi sgranati e le orecchie tese ad ascoltare un tale “miracolo”. I ragazzi di Ciserano sono stati bravissimi e simpaticissimi.

Hanno suonato con l'anima che il Maestro Durelli è riuscito a far esprimere a ciascuno di loro. L'andirivieni sul palco e il vociare sommesso ha creato un'atmosfera spontanea e naturale come si addice a ragazzi della scuola media.

Nella seconda parte l'atmosfera si fa un pochino più seria. Suonano i giovani delle superiori con i loro insegnanti.

Forse qualcuno penserà “anch'io voglio diventare bravo”: davanti hanno un buon esempio di come potrebbero diventare tra qualche anno.

Intanto chi riesce a tenere fermi e zitti 80 ragazzi? Nessuno, e quindi piano piano ci si rassegna ad accettare commenti ad alta voce, rumori di scarpe, spintoni, parole fuori posto, ecc.

Ben l'ha capito la Direttrice dei giovani musicisti che stavano interpretando gli impegnativi brani musicali con un orecchio e con l'altro ascoltavano divertiti i commenti dei loro chiassosi ascoltatori.

E quindi l'unica soluzione è stata quella di coinvolgere i ragazzi, nelle musiche che i più grandi stavano eseguendo, col battere delle mani e con tanti “jè” urlati. Alla fine tutti siamo stati contagiati dall'euforia scaturita dall'intreccio fra giovani e musica.

A questo punto il buffet è stato la ciliegina sulla torta. Decine di mani nel vassoio delle patatine, panini col salame che sparivano misteriosamente quasi fosse una colpa: insomma una serata da ricordare a lungo.

Già, il nostro tecnico audio/video è stato in ansia con la cinepresa per tutta la durata dello spettacolo. E ora è di nuovo in ansia per trasformare in DVD quanto ha saputo riprendere.

Benedetta ansia, ma quanto ci costa mantenere e distribuire un buon ricordo della serata! Ce la faremo, come sempre, grazie a tutti coloro che hanno contribuito a pensare e a realizzare questo splendido evento.



Dario

Lunedì, 02 Novembre 2009 22:33

Saggio musicale scuole

Scritto da

Come sempre a certe manifestazioni si arriva pieni di timore e col fiato corto, tante cose da preparare, la paura che qualche cosa vada male, che non tutto sia pronto, che manchi la voce all'ultimo istante, insomma la preparazione del concerto/saggio del 10 ottobre è stata veramente sofferta.

Domenica, 22 Marzo 2009 21:06

rotaryadi

Scritto da
Da qualche anno la Cooperativa Sociale Le Vele e il Rotary dell'Adda si sono conosciuti e si sono piaciuti. Si sono reciprocamente invitati a cena e, tra una chiacchierata e l'altra, si è parlato delle Rotaryadi. L'Associazione Il Germoglio, nata dalle Vele, ha partecipato a queste cene e quando ha trovato una nuova mamma affidataria (la Presidente) ha cominciato a diventare più grande e desiderosa di partecipare ai giochi che i grandi Club dei Rotary organizzano ogni anno: le rotaryadi appunto.

Sempre chiacchierando, si è saputo che il Club del Rotary vincitore delle rotaryadi sceglie a chi assegnare il premio finale. Le Vele e Il Germoglio si sono guardati e hanno pensato che il loro progetto di rendere più autonomi alcuni loro soci attraverso un lavoro e una casa poteva ben valere uno sforzo. Allora hanno pensato di sostenere il Rotary Club dell'Adda partecipando ai giochi con un grande desiderio di fare bella figura nelle gare previste.

La prima gara, quella del bowling, è stata vinta proprio dal Rotary dell'Adda con i suoi grandi campioni. Noi ci siamo solo tanto divertiti e abbiamo provato il piacere di conoscere nuove persone simpatiche e alla mano.

insieme al boowling

Venerdì, 10 Ottobre 2008 12:56

post concerto

Scritto da

fedrigotti concerto vaprio

Grazie, Maestro!

La sera di giovedì 25 settembre 2008, sfidando le intemperie e il traffico impazzito per un incidente in autostrada, si è tenuto, nella preziosa chiesa di San Colombano a Vaprio d'Adda, il promesso concerto di musiche di Chopin, eseguite dal maestro Michele Fedrigotti.

La perfetta acustica dell'ambiente ha permesso ai circa 100 spettatori di godere appieno della maestria e della passione del pianista.

Il programma, emozionante, ha portato commozione, con i notturni; esaltazione, con la polonnaise eroica; struggimento con gli altri brani.

Sul finire del programma ufficiale e durante il bis, gentilmente concesso dal Maestro, anche il temporale sembrava voler partecipare alla comune emozione, facendo da lieve sottofondo ai momenti più intimi e sottili della musica, quasi a voler dimostrare che la musica è patrimonio di tutti.

Non siamo dei critici musicali, solo degli appassionati, il nostro è un racconto, non certo una recensione, possiamo solo dire che giovedì sera siamo diventati più ricchi, abbiamo avuto in dono armonia e bellezza.

Domenica, 29 Novembre 2009 19:47

concerto del 10 ottobre

Scritto da

concerto 10 settembre

Concerto del 10 ottobre2009

Ma che bel concerto! Dall'inizio alla fine con gli occhi sgranati e le orecchie tese ad ascoltare un tale “miracolo”. I ragazzi di Ciserano sono stati bravissimi e simpaticissimi. Hanno suonato con l'anima che il Maestro Durelli è riuscito a far esprimere a ciascuno di loro.

Sabato, 28 Agosto 2010 21:57

L'avventura continua

Scritto da

Armati di tanta buona volontà, e di ben due lampade, si parte per la seconda serata.

Beh la nostra esposizione per raccolta fondi è nettamente migliorata, il primo tentativo non era tanto bellino, oserei dire che è stato più un appoggiare che un esporre, va beh sbagliando si impara.

Arriva il buio ….. ebbene si “sia fatta la luce e la luce venne” ……….. e pure le zanzare!!!!

Le palette acchiappa zanzare ….. a casa, ma va, che novità!

Per fortuna il nostro vicino di stand era armato elettricamente di paletta ed ha fatto un salto da noi facendo una piccola strage.

In conclusione: prima serata dimenticato luci, seconda serata palette …. Alla terza cosa si dimenticherà ….. speriamo di essere qui tutti interi, le teste ce le siamo ricordate, se non altro perché stanno attaccate al collo.

Evviva, evviva, evviva, evviva, evviva, giuro gli evviva non sono troppi: non abbiamo dimenticato niente. Le luci ci sono, per le zanzare lampada blu e paletta elettrica, e l’esposizione ………………finalmente come si deve, sembriamo quasi degli espositori veri.

Tutto comincia bene ci hanno anche trasferito lo stand, vicino alla cassa degli Amici Vapriesi, in posizione tranquilla.

Dicono chi ben comincia è a metà dell’opera: vero, verissimo …… se non fosse stato per il temporale.

Nonostante l’odissea delle cose dimenticate sono state delle serate gratificanti ed oserei dire anche rilassanti, grazie alla simpatia dei partecipanti e per l’accoglienza e la grande disponibilità degli Amici Vapriesi, grazie a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sabato, 28 Agosto 2010 21:49

Chi trova un amico

Scritto da

Ormai da tre settimane è finita l'avventura della festa degli Amici Vapriesi e, con i soliti tempi biblici, eccoci qui a cercare di esprimere le nostre emozioni, raccontare le nostre esperienze, proporre le nostre speranze.

Tutto è cominciato in un'assolata mattina di domenica, quando Giordano mi ha fermata mentre transitavo sul sagrato della parrocchiale di Vaprio e mi ha chiesto se fossi disposta a dare una mano per l'imminente festa dell'Associazione Amici Vapriesi.

Io sono da sempre convinta che la collaborazione sia l'ariete che sfonda tutti i muri e che apre le porte, arricchendoci tutti, e proprio per questo ho aderito entusiasticamente.

Eccomi quindi, sentendomi piccina piccina e un po' intimidita, a presenziare ad una riunione degli Amici, si parla anche della festa, caspita, quanti costi, quanti problemi, che organizzazione!

Mi sento sempre più minuscola, ma ci sono, voglio dare il mio piccolo contributo, come rosy, certo, ma soprattutto come Germoglio, vorrei che la nostra piccola ma coraggiosa associazione fosse più conosciuta.

Ecco che mi presento, tutti mi accolgono come se fossi di famiglia, mi piace questo clima, e mi chiedono se altri soci del Germoglio potranno partecipare come volontari alla festa.